Download Brunori Sas - L'uomo nero (audio ufficiale)
Brunori Sas - L'uomo nero (audio ufficiale)
Brunori Sas - L'uomo nero (audio ufficiale)
Brunori Sas - "L'uomo nero" (tratto dall'album "A casa tutto bene")

ISCRIVITI AL CANALE: http://bit.ly/BrunoriSasCanaleUfficiale
Acquista: https://lnk.to/ACasaTuttoBene


http://www.brunorisas.it
htt...
Brunori Sas - "L'uomo nero" (tratto dall'album "A casa tutto bene")

ISCRIVITI AL CANALE: http://bit.ly/BrunoriSasCanaleUfficiale
Acquista: https://lnk.to/ACasaTuttoBene


http://www.brunorisas.it
http://facebook.com/brunorisaspage
https://twitter.com/brunorisas
https://www.instagram.com/brunorisas/
http://www.picicca.it

Testo
L’UOMO NERO (D.Brunori)
Hai notato che l’uomo nero spesso ha un debole per i cani Pubblica foto coi suoi bambini vestito in abiti militari
Hai notato che spesso dice che noi siamo troppo buoni e che a esser tolleranti poi si passa per coglioni
Hai notato che gli argomenti
sono sempre più o meno quelli: rubano, sporcano, puzzano e allora olio di ricino e manganelli
Hai notato che parla ancora
di razza pura, di razza ariana
ma poi spesso è un po’ meno ortodosso quando si tratta di una puttana
E tu, tu che pensavi che fosse tutta acqua passata
che questa tragica, misera storia
non si sarebbe più ripetuta
Tu che credevi nel progresso e nei sorrisi di Mandela,
tu che pensavi che dopo l’inverno sarebbe arrivata la primavera e invece no e invece no.
Hai notato che l’uomo nero spesso ha un debole per la casa A casa nostra, a casa loro, tutta una vita casa e lavoro
Ed è un maniaco della famiglia soprattutto quella cristiana
per cui ama il prossimo suo solo se è carne di razza italiana
Ed hai notato che l’uomo nero
si annida anche nel mio cervello quando piuttosto che aprire la porta
la chiudo a chiave col chiavistello Quando ho temuto per la mia vita seduto su un autobus di Milano
solo perché un ragazzino arabo
si è messo a pregare leggendo il Corano
E tu, tu che pensavi che fosse tutta acqua passata che questa tragica, lurida storia
non si sarebbe più ripetuta
Tu che credevi nel progresso e nei sorrisi di Mandela, tu che pensavi che dopo l’inverno
sarebbe arrivata la primavera e invece no e invece no.
E io, io che pensavo che fosse tutta una passeggiata
E che bastasse cantare canzoni
per dare al mondo una sistemata
Io che sorseggio l’ennesimo amaro
seduto a un tavolo sui navigli
pensando:
“in fondo va tutto bene, mi basta solo non fare figli” E invece no, e invece no.
Show more
Loading...
You are about to download a video in MP4 format.
If you'd like to adjust the format or resolution, just select it here
Download
Download has already started, please wait 10 Seconds
Youtube Vimeo Metacafe Flicker Photobcket Dailymotion Google video Youku 56.com Break Ustream Xhamster Wat Wrzuta Worldstarhiphop Web of Stories Washington Post Vk Vidme Video Mega Videa Viddler Vee HD Twitter Facebook USA Discovery
Loading...